18/05/2021

PV&F Bergamo: «Anche qui le panchine arcobaleno. Inaccettabile imposizione accanto a simbolo resistenza contro prepotenze»

COMUNICATO STAMPA

Pro Vita & Famiglia Bergamo: «Anche qui le panchine arcobaleno. Inaccettabile imposizione accanto a simbolo resistenza contro prepotenze»

 

Bergamo, 18 maggio 2021
 
Mentre qualcuno vorrebbe far approvare in Parlamento delle leggi speciali contro inesistenti “discriminazioni LGBT”, si moltiplicano in Italia le discriminazioni verso chi non condivide certe ideologie.

A Bergamo il Comune ha concesso una panchina al “Bergamo Pride” e ad Arcilesbica perché venisse dipinta con i colori della bandiera arcobaleno.

Come Pro Vita & Famiglia Bergamo "ci chiediamo se sia giusto che un simbolo di parte venga collocato su una struttura pubblica e imposto a tutti i cittadini. Si tratta di una logica da vero e proprio regime. Ed è una vergogna che la panchina “arcobaleno” sia stata concessa di fianco al monumento al “partigiano”, che rappresenta la lotta del popolo italiano contro le prepotenze e gli abusi dei regimi del passato".

Per PV&F Bergamo si tratta di "una conferma del fatto che coloro che oggi dicono di battersi contro il fascismo sono in realtà quelli che stanno cercando di imporre un nuovo fascismo solo di diverso colore. Non è un caso che chi opera in questo modo abbia pochi mesi fa imposto la censura ai manifesti di Pro Vita & Famiglia.

A qualcuno vengono consegnate pure le panchine pubbliche per la propria propaganda. Altri non possono nemmeno affiggere dei manifesti".
 
 
Comunicato Stampa a cura di Pro Vita & Famiglia Bergamo



FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE CONTRO IL DDL ZAN PER LA LIBERTÀ DI PENSIERO

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info