28/04/2020 di Luca Scalise

La guida dell’OMS all’educazione sessuale e le sue pericolose derive

Gli effetti di aborto, contraccezione, masturbazione e ideologia gender possono provocare gravi rischi per la salute della popolazione, tanto dal punto di vista psicofisico, sul quale ci siamo soffermati in più occasioni, sia dal punto di vista sociale e formativo.

Un report di Family Watch focalizza la sua attenzione sull’operato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, rilevando un notevole impegno da parte di quest’ultima nella promozione di quanto elencato sopra.

«Nel 2018, l'OMS ha co-pubblicato con altre agenzie delle Nazioni Unite e l'aiuto della International Planned Parenthood Federation (IPPF) […] la "International Technical Guidance on Sexuality Education". Questa guida pretende di stabilire gli standard di educazione alla salute sessuale per tutti i bambini del mondo. Si prega di notare che l'OMS con "sessualità" indica "sesso, identità di genere e ruoli, orientamento sessuale, erotismo, piacere, intimità e riproduzione", e quindi, l'OMS sostiene che tali argomenti controversi vengano insegnati ai bambini».

I bambini dovrebbero, quindi, essere edotti circa ogni pratica erotica? Dovrebbero essere introdotti a una sessualità sregolata e sradicata da quel contesto di amore responsabile e fedele che le è proprio?

E per quanto riguarda l’identità di genere? A che pro mentire ai bambini dicendo loro che possono ritenersi maschi, femmine o persino “altro” (inesistente) indipendentemente dal loro sesso, che è un dato biologico immutabile?

Quanto poi all’aborto legale, l’OMS continua a definirlo una pratica “sicura” nonostante i fatti abbiano smentito ciò ormai troppe volte e lo stesso vale per la contraccezione. Sembrerebbe, invece, che i medici obiettori e i genitori contrari all’aborto vengano additati come “ostacoli” alla salute riproduttiva.

È a dir poco assurdo: l’aborto elimina un bambino e può gravemente nuocere alla salute della donna e i “nemici” della salute femminile sarebbero quelli che si oppongono a questa pratica?

Insomma, è quanto mai indispensabile non abbassare la guardia sul tema dell’educazione sessuale, affinché i nostri bambini non vengano indottrinati con ideologie false e dannose.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info