08/04/2020

Covid 19, PV&F a Mattarella: “Dagli ospizi e non solo chiamano noi per le mascherine. Faccia sentire la sua voce”

COMUNICATO STAMPA

Covid-19

Pro Vita e Famiglia: “Presidente Mattarella, dagli ospizi e non solo chiamano noi per avere mascherine. Faccia sentire la sua voce” 

 

Roma, 8 aprile 2020

“Ma la salute dei cittadini non era tutelata costituzionalmente? E’ stato triste sentire il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlare ieri, Giornata Mondiale della Salute, dell’importanza della vita mentre centinaia di anziani negli ospizi stanno morendo abbandonati al loro destino, spesso anche sprovvisti della minima protezione, a partire dalle mascherine. Presidente Mattarella, lei è il garante della Costituzione e dei nostri diritti fondamentali, perchè non ha tuonato contro questa vergogna? Non dovrebbe essere il primo a difendere gli anziani e i deboli?” hanno dichiarato Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente di Pro Vita & Famiglia, onlus che si sta attivando in tutta Italia con l’iniziativa sociale #AttiviamociperilBeneComune spendendo 31.000 euro per aiuti umanitari a famiglie bisognose e numerose strutture e consegnando 25.000 mascherine ai bisognosi.

Hanno continuato Brandi e Coghe: “Come Pro Vita & Famiglia, nel rispetto della legge, pensata per farci affrontare al meglio l’emergenza sanitaria da Covid-19, ci stiamo attivando come ‘supplenti dello Stato’ che non protegge le fasce più esposte della nostra società. Riceviamo richieste di mascherine, per esempio, non solo da ospizi, centri per disabili e case famiglie, ma anche da strutture pubbliche come Comandi di Polizia, Amministrazioni Comunali, la Croce Rossa e noi stiamo provvedendo a spedirle a tutti. Ma come cittadini anche noi abbiamo una domanda: dove sono finiti i milioni di mascherine di cui si parla in Tv?”. 

“La mentalità del pareggio di bilancio e del primato dell’economia sulla politica - ha  concluso PV&F - sembra offuscare di ombre nere e presagi sia l’Italia che l’Europa. Il Presidente si faccia sentire, perché questa non è civiltà, non è l’Europa che lui insieme a noi sogna ed è una vera e propria barbarie. Sembra di vivere in un film dove viene rappresentata una campagna di eugenetica per far morire chi non produce Pil”.

 

- - -

Uff. Stampa Pro Vita & Famiglia
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info