24/06/2013

Uruguay: per mancanca di quorum fallita la proposta di abrogare la legge sull’aborto

E’ fallita in Uruguay, per mancanza del quorum, la proposta di un referendum per abrogare la legge di depenalizzazione dell’aborto, approvata dal Parlamento l’anno scorso

Degli otre 2 milioni e mezzo di elettori, chiamati ieri a partecipare ad una consulta non obbligatoria, ha solo votato il 10% per indire il referendum. La legge prevede un’adesione di non meno del 25% degli aventi diritto. Per la prima volta nella storia in Uruguay, la richiesta è stata appoggiata da esponenti di tutti i partiti. La Conferenza episcopale uruguayana ha chiesto ai cittadini di votare. “Il diritto alla vita non può essere oggetto di un referendum, perché proviene da Dio, ma se le circostanze lo consentono ci si deve opporre ad una legge ingiusta”, si legge in un comunicato.

L’Uruguay è il secondo Paese dell’America latina che ha approvato, nell’ottobre scorso e per un solo voto, una legge autorizzando l’interruzione volontaria della gravidanza nelle prime dodici settimane di gestazione. La partita non è chiusa. Il referendum si potrebbe comunque fare, se si raccolgono le 650 mila firme necessarie. Ma il risultato di ieri dimostra che non sarà facile.

Fonte: Radio Vaticana

Blu-Dental

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info