20/11/2019

Unioni civili, Pro Vita & Famiglia: «Un fallimento. La sconfitta della “premiata" Cirinnà»

COMUNICATO STAMPA

Dati Istat

Unioni civili, Pro Vita & Famiglia: «Unioni civili un fallimento. La sconfitta della “premiata Cirinnà»

“E’ la sconfitta della ‘premiata’ Cirinnà. In tre anni di unioni civili, dopo il picco avutosi subito dopo l’entrata in vigore della nuova legge, il fenomeno si sta arrestando. Valeva la pena fare una legge per 2.808 unioni civili in un anno in tutta Italia? Alla Cirinnà non resta che ritirare il Premio Ipazia per il suo attivismo a favore della disciplina delle convivenze e per il diritto, un riconoscimento lobbistico perché gli italiani invece non l’hanno premiata affatto" hanno dichiarato Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente della Onlus Pro Vita & Famiglia.

“E’ invece positivo il dato che informa come nel 2018 siano stati celebrati in Italia 195.778 matrimoni, circa 4.500 in più rispetto all’anno precedente (+2,3%). Questo ci conforta e ci sprona a batterci sempre di più per la famiglia e per le coppie che vogliono dare stabilità alla loro unione” hanno concluso Brandi e Coghe. 

---

Uff. Stampa Pro Vita & Famiglia

e Congresso Mondiale delle Famiglie

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info