14/07/2021 di Ufficio Stampa Pro Vita & Famiglia

Scuola, Pro Vita & Famiglia: «Rapporto Invalsi fotografa studenti ignoranti. E noi pensiamo a insegnargli il gender?»

COMUNICATO STAMPA

Scuola, Pro Vita & Famiglia: «Rapporto Invalsi fotografa studenti ignoranti. E noi pensiamo a insegnargli il gender?»

 

Roma, 14 luglio 2021

“Secondo il rapporto Invalsi 2021, anche a causa della DAD, il 44% dei liceali italiani non ha competenze sufficienti in italiano e in matematica. Lo scenario culturale è desolante. Ma secondo la Sinistra l’urgenza della scuola è parlare di identità creative di genere, di omosessualità, transessualità e utero in affitto nelle classi, e per questo vogliono il Ddl Zan, che all’articolo 7 prevede l’istituzione di una Giornata scolastica dedicata ai temi 'arcobaleno'. Con una mano si svuota la mente dei ragazzi, con l’altra la si riempie di fuffa ideologica. Avremo dei perfetti ignoranti, ma politicamente corretti. Chi pensa poi davvero ai ragazzi fragili e ai disabili, che in Dad sono ancora più a rischio ghettizzazione e discriminazione?”. Lo dichiara Maria Rachele Ruiu, responsabile scuola di Pro Vita e Famiglia Onlus, commentando i dati del Rapporto Invalsi che indicano come alle medie il 39% degli studenti non abbia raggiunto livelli adeguati in italiano e il 45% in matematica, mentre alle superiori il dato è rispettivamente del 44% e 51%.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info