09/08/2019

Norcia, pancioni ritratti in foto. La vita come risposta al terremoto

La vita come risposta al terremoto. Questo è il messaggio della particolare foto che ha visto come protagoniste alcune donne agli ultimi mesi di gravidanza, con i loro bei pancioni fotografati sullo sfondo di Norcia. La risposta alla distruzione del terremoto è la speranza del futuro, rappresentato dalla vita nascente, un ottimo modo per sconfiggere lo sconforto e la paura. L’iniziativa è partita da un gruppo di mamme di Norcia, il comune umbro di circa cinquemila anime che ha subito la devastazione causata dal sisma del 30 ottobre di tre anni fa. Queste donne ritratte gioiose in foto, come si vede in un articolo pubblicato sul sito de Il Messaggero, hanno voluto un figlio dopo la distruzione.

«Abbiamo voluto trasmettere un messaggio di vita, la resilienza è mamma, così l’abbiamo chiamato» spiega Deisy Valli, fotografa di professione, madre di due bambini, che ha avuto l’idea di realizzare questa immagine così particolare che ricorda il formato di una cartolina. L’iniziativa ha avuto così tanto successo che quest’anno hanno partecipato anche le mamme di Cascia. «Nella prima foto abbiamo scelto un outfit particolare, pantaloni neri, scialle nero e una maglietta colorata, sui pancioni c’era disegnata una nuvoletta con il nome del nascituro e l’unica che non sapeva ancora il sesso non ha scritto nulla» continua Deisy. Alla foto risalente al febbraio 2018 ne è seguita un’altra, “sequel” della prima, con i bambini finalmente nati, in braccio alle loro mamme: 4 femmine e 6 maschi. Insomma i nuovi cittadini di Norcia che ripopoleranno con la loro carica di vitalità, il paese.

Manuela Antonacci

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info