06/07/2021 di Luca Volontè

Negli Usa si potrà scegliere il genere neutro per i neonati. L’Italia con il ddl Zan corre lo stesso rischio?

I genitori dello stato del Wisconsin, negli Usa, possono selezionare l’opzione di genere “neutro” sui certificati di nascita dei loro figli.

Una scelta che è stata lodata dal governatore dello Stato e criticata dagli oppositori. Fox6Now.com ha riferito che a partire dal 1° luglio, i moduli di nascita nello stato - che generano i certificati di nascita - includono anche l'opzione per "genitore-genitore", "genitore che partorisce" e "madre-padre". Il governatore Tony Evers, Democratico, ha detto che il cambiamento riflette l'impegno della sua "amministrazione per una terminologia neutrale rispetto al genere e si vuole riconoscere che le famiglie del Wisconsin sono diverse e dovrebbero essere valorizzate e rispettate".

La deputata Gae Magnafici, la presidente repubblicana della commissione per il diritto di famiglia dell'Assemblea, ha detto che la politica dei democratici si sta trasformando in “qualcosa che nemmeno i migliori scrittori di satira possono immaginare. Invece di riconoscere qualcosa di semplice come un bambino che viene da una mamma e un papà, negano la scienza", ha detto Magnafici.

Ha poi proseguito: "come presidente dell'Assemblea per il diritto di famiglia, infermiera e mamma, mi sento insultata. Chiedo al governatore Evers di smettere di sminuire la femminilità, di smettere di sminuire la maternità e di smettere di sminuire la scienza consolidata”. Da parte sua il Governatore dello Stato, fiero delle sue follie, ha ribadito in un comunicato che “stiamo lavorando duramente per rendere il Wisconsin uno stato più inclusivo, equo e giusto e questo aggiornamento assicura che i nostri abitanti del Wisconsin Lgbt siano visti e ascoltati quando accolgono un bambino nel mondo. L'aggiornamento dei nostri certificati di nascita – ha ribadito - è un passo importante sulla lunga strada verso l'adozione di un linguaggio neutro in tutti i nostri documenti pubblici".

Sarà questo il futuro che attende l’Italia, se il ddl Zan dovesse essere approvato?

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info