13/03/2015

Matrimonio gay fra tre sposi

La legalizzazione del matrimonio gay non porterà – per la legge del piano inclinato – ad aberrazioni di altro genere...

Ne abbiamo già parlato a proposito della bestialità e del poliamore .

E lo abbiamo constatato – se siamo onesti, realisti e abbiamo il coraggio di guardare in faccia la realtà – nella nostra civiltà decadente e corrotta: dalla legalizzazione del divorzio in poi si sono susseguite nel tempo tutte quelle “conquiste” libertarie che i vecchi saggi – inascoltati – avevano previsto: aborto, droga praticamente libera, manipolazione genetica, eutanasia...

E’ sotto gli occhi di tutti che stiamo scivolando verso il baratro dell’autodistruzione. Le nuove generazioni, figlie del divorzio, della “droga tecnologica” (e anche della cannabis), del consumismo sfrenato sono sempre più disadattate.

Immaginiamo quanto saranno felici i bambini che saranno cresciuti non da due, ma da tre papà...

Già,  tre :  possiamo segnalare un caso di cronaca estera, grazie al Giornale.

In Thailandia, tre ragazzi sono convolati a nozze: “Molti storceranno il naso, ma la maggior parte capirà: l’amore è amore”, spiegano. Il primo sposalizio gay tra tre uomini, racconta The Daily Mail.  Joke, 29 anni, Bell, di 21 e Art di 26 si sono sposati con una cerimonia buddhista nonostante i matrimoni tra persone dello stesso sesso non siano stati ancora legalizzati.

E’ il principio, quello  che conta!

Redazione

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info