24/01/2020

A Washington la March for Life. Trump: «Difendo i bambini mai nati»

Si è svolta oggi la 46esima edizione della March for Life, che si tiene ogni anno a Washington, la capitale statunitense, in favore della vita e per contrapporsi all’ormai famosa legge Usa “Roe/Wade”, che regola l’aborto.

Per la prima volta nella storia presente il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che negli anni scorsi è stato il primo ad intervenire alla stessa marcia tramite videoconferenza. Insieme al tycoon newyorkese centinaia di migliaia di persone che, come ogni anno, invadono le strade di Washington per quella che è la marcia per la vita più partecipata al mondo.

«Ogni bambino è un dono prezioso di Dio e ogni persona merita di essere protetta» ha affermato il Presidente Usa durante la manifestazione. Trump si è inoltre definito il «difensore più convinto della vita che abbia mai vissuto alla Casa Bianca». Oltre 100mila persone, secondo gli organizzatori, sono confluite sul Mall di Washington, l’enorme distesa che unisce il Campidoglio al monumento a Lincoln, per mostrare la loro opposizione all’aborto e promettere di impegnarsi a ribaltare la sentenza che l’ha reso legale nel 1973.

Donald Trump ha inoltre ricordato alcuni dei più importanti provvedimenti presi dalla sua amministrazione proprio per contrastare l’aborto, come – pochi giorni dopo il suo insediamento - la messa al bando dei finanziamenti americani per le organizzazioni non governative che praticano o promuovono l’aborto nel mondo.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info