30/10/2021 di Luca Volontè

Il reportage choc della Bbc. Ragazze costrette a rapporti da donne transessuali

Un anno fa la BBC era stata molto criticata per aver assegnato alla mamma di Harry Potter, J.K. Rowling, uno dei premi Russel 2020 per la cultura, perché aveva avuto il coraggio di criticare l’ideologia transessualista e difendere pubblicamente la femminilità esclusiva delle donne, riaffermando la realtà biologica dei sessi maschili e femminili.

Un anno dopo, lo scorso 26 ottobre è stata la stessa BBC, a sua volta, ad essere aspramente attaccata per un articolo in cui ha pubblicato una indagine su 80 donne lesbiche che hanno denunciato di aver subito pressioni e minacce perché non accettano di aver partners transessuali (maschili).

Tutte queste donne e ragazze intervistate hanno detto ai giornalisti della BBC che la discriminazione e la marginalizzazione che hanno subito nelle associazioni e amicizie personali è iniziata da quando hanno confidato pubblicamente il proprio disagio e la propria seria difficoltà ad accettare partners transessuali.

Apriti cielo! Organizzazioni LGBTI+, trasessuali e più di 10.000 persone hanno firmato una lettera aperta alla direzione della BBC il 27 ottobre, definendo la BBC come "istituzionalmente transfobica". Linda Riley, editore di DIVA, la principale rivista europea per donne LGBT+ e persone non binarie, ha detto al sito  ‘PinkNews’ che l'articolo di BBC News sulle lesbiche trans e cis è "di parte" e "molto dannoso". Gli scopi delle proteste erano duplici: da un lato sminuire la drammaticità del fenomeno, in cui le lesbiche sono messe sotto pressione per accettare la ‘femminilità trans’ e addirittura mostrarsi ‘moderne’ con compagni ‘trans’ e, per altro, quello di intimidire la BBC.

Non è stato così. La BBC con un duro comunicato del 28 ottobre ha confermato la linea editoriale dello scorso anno: difendiamo la femminilità delle donne. La BBC ha difeso i suoi "rigorosi processi editoriali" dopo essere stata pesantemente criticata per un articolo definito "transfobico" e ha dichiarato alla rivista ‘PinkNews’ che l'articolo riguardava un "argomento complesso", "è passato attraverso il nostro rigoroso processo editoriale" prima di essere pubblicato e "fornisce un contesto appropriato" della drammatica situazione che si vive nella comunità lesbica inglese e delle pressioni che le lesbiche del paese stanno subendo dai movimenti e lobby trans per accettare il transessualismo come forma di femminilità.

D’altronde basta leggere la storia di Amy, una delle tante testimonianze impressionanti riportate dall’articolo della BBC per rendersi conto della cruda realtà:

“Una delle donne lesbiche con cui ho parlato, Amy di 24 anni, mi ha detto di aver subito abusi verbali dalla sua stessa ragazza, una donna bisessuale che voleva che facessero una cosa a tre con una donna trans. Quando Amy ha spiegato le sue ragioni per non volerlo fare, la sua ragazza si è arrabbiata. "Mi ha chiamato transfobica", ha detto Amy. "Si è subito impegnata nel farmi sentire in colpa per non voler andare a letto con qualcuno". Mi ha detto che la donna trans in questione non si era sottoposta a chirurgia genitale, quindi aveva ancora l’organo genitale maschile. "So che c'è zero possibilità per me di essere attratta da questa persona", ha detto Amy, che vive nel sud-ovest dell'Inghilterra e lavora in un piccolo studio di stampa e design. "Posso sentire le loro corde vocali maschili. Posso vedere la loro mascella maschile. So che, sotto i loro vestiti, ci sono genitali maschili. Queste sono realtà fisiche che, come donna a cui piacciono le donne, non puoi semplicemente ignorare". Amy ha detto che si sentirebbe così anche se una donna trans si fosse sottoposta a un intervento chirurgico ai genitali - che alcuni scelgono, mentre molti non lo fanno. Poco dopo questo dissidio, Amy e la sua ragazza si sono lasciate. "Ricordo che lei era estremamente scioccata e arrabbiata e sosteneva che le mie opinioni erano fondate solo su propaganda estremista e incitavano alla violenza verso la comunità trans, oltre a paragonarmi a gruppi di estrema destra", ha detto”.

Ci sono molte storie come questa e ancor più crude di questa nel reportage della BBC, storie di vita che parlano da sole, storie che dimostrano come e quanto l’ideologia LGBTI sia intollerante con tutti, incluse le donne lesbiche ed i maschi omosessuali.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info