11/10/2014

Ideologia gender: a Roma libri gay (e menzogneri) all’asilo

Purtroppo, come abbiamo già ampiamente sottolineato in altri articoli, l’aggressione dell’ideologia gender e di questa pseudo-cultura del relativismo che si spinge oltre ogni  limite e pervade quasi in maniera osmotica e silenziosa ogni campo della nostra vita non si arresta.

La cultura LGBT DEVE essere inculcata già dai primi anni di scuola e, in base all’ormai famoso documento dell ‘OMS ripreso anche dall’UNAR, i piani di indottrinamento continuano imperterriti.

Su Facebook è stata pubblicata questa foto che mostra due pagine di un testo utilizzato in un asilo di Roma.

Ora, se i bambini a quella età non sanno ancora come si sviluppa la vita nel grembo materno di una mamma, si dovrebbe comprendere che una azione del genere anticipa ai minori una realtà mistificata e assolutamente falsa in quanto si legge che “Margherita ha due mamme: solo una l’ha portata nella pancia, ma entrambe, insieme, l’hanno messa al mondo. Sono i suoi genitori”.

La domanda sorge spontanea e molti lettori sicuramente se la saranno già posta; come conciliare questa fiaba data in pasto ai bimbi dell’asilo con la necessità di non mentire durante la fase educativa e di crescita dei minori?

Gli adulti sanno bene che qualsiasi neonato può avere solo una mamma e un papà. I due “ovini” delle mamme non potranno mai generare un bambino. Per far nascere un bambino occorre un “ovino” ma anche un “semino”. E le mamme non hanno i semini.

La verità è che Margherita ha una mamma e un papà, l’inseminatore misterioso.

Ma il libricino continua, parola dopo parola, l’azione mistificatoria della realtà con una laconica frase di chiusura: [le due mamme] “sono i suoi genitori”  [di Margherita].

Eppure sembra che la famosa Treccani, alla voce genitore, riporti ancora: Colui che genera o ha generato, quindi il padre [...] Più com., nell’uso, il plur., per indicare insieme il padre e la madre.

Chesterton profetizzava: “sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate.”

Ma in questo caso, vista l’azione di propaganda di falsità nei confronti dei bambini crediamo sia necessario ricordare ciò che diceva Goebbels, Ministro della Propaganda durante il regime nazista:

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità.”

Sta a noi verificare ciò che ci propinano. E soprattutto ciò che propinano ai nostri figli.

Newlife

Fonte: LoSai.eu

banner-bussola-quotidiana

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info