19/11/2021

Gender a scuola. PV&F: «Gravissimo quanto sta succedendo a Bolzano con la complicità, anche finanziaria, della Provincia!»

COMUNICATO STAMPA

Gender a scuola

Pro Vita & Famiglia: «Gravissimo quanto sta succedendo a Bolzano con la complicità, anche finanziaria, della Provincia!»

 

«Identità di genere, sessualità e queer entrano a gamba tesa con dei corsi nelle scuole medie e nei licei di Bolzano. Un progetto pericoloso e un precedente gravissimo, reso possibile dalla complicità della Provincia Autonoma di Bolzano che così calpesta la priorità educativa dei genitori», è la denuncia del circolo territoriale di Pro Vita & Famiglia, che commenta così il corso Lgbt proposto da Centaurus Arcigay Alto Adige Sudtirol.

«Come spesso accade, con il con il cavallo di Troia della lotta al bullismo si vogliono far entrare nelle scuole i temi dell’identità di genere e della sessualità», aggiunge Francesco Avanzini, del circolo territoriale di Pro Vita & Famiglia. «Inoltre, fatto ancor più grave, che il progetto Young Queer Generation sia stato “finanziato, ritenendolo utile e meritevole” dall’Ufficio Cultura della Provincia Autonoma di Bolzano».

«Il programma e le modalità degli incontri - conclude la nota della Onlus - sono gravi, pericolosi e inaccettabili, perché saranno tenuti da alcuni giovani di Centaurus. In questo modo, senza alcun tipo di contraddittorio o di opinione diversa, i ragazzini saranno lasciati da soli, in balia solo ed esclusivamente degli attivisti Lgbt».

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info