13/10/2016

Gender a scuola? Ma ci sono le elezioni dei rappresentanti...

Il MIUR prepara le linee guida sulla”educazione di genere (=gender)”, al Parlamento discutono leggi per educare con la “prospettiva di genere (=gender)”: se vogliamo tenere l’ideologia gender fuori dalle scuole e soprattutto dalla testa dei nostri figli, dobbiamo darci da fare.

In queste settimane di ottobre, in tutte le scuole italiane si tengono le elezioni dei rappresentanti di classe degli studenti e dei genitori. Seguono, a novembre,  quelle per i Consigli di Istituto e di Circolo.

Candidarsi e venire eletti è facilissimo!
Il Comitato Articolo 26 ci dà qui  5 semplici istruzioni.

Per il Consiglio di Classe non c’è alcuna formalità: basta recarsi all’assemblea il giorno prefissato (state dietro ai vostri ragazzi, chiedete se è passata la circolare o controllate il diario, o fate una telefonata a scuola...)

 Per il Consiglio di Istituto e di Circolo  c’è un po’ più di carta da sporcare: bisogna raccogliere le firme di altri genitori e presentare una lista entro la prima settimana di novembre: è quindi necessario mettersi all’opera.
Le scuole sono tenute a darvi tutte le informazioni necessarie e sul sito del Comitato Articolo 26 trovate una sezione interamente dedicata alle modalità di svolgimento delle elezioni. Se avete bisogno di ulteriori chiarimenti scrivete a  [email protected]

Candidatevi. Possibilmente insieme a altri genitori che la pensano come voi. Anche da eletti noi e il Comitato Articolo 26 continueremo ad assistervi e a sostenervi.

Una volta che sarete eletti, avrete certamente più possibilità di conoscere a fondo i progetti e le iniziative che prende la scuola per i vostri figli. Avrete più armi per difenderli dalla colonizzazione ideologica del gender.

Redazione

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info