25/01/2022

FLASH – La denuncia di una madre: «Mio figlio manipolato per cambiare genere»

L’indottrinamento gender nelle scuole si sta diffondendo in tutto il mondo e in maniera sempre più invasiva. In questi giorni una madre californiana sta intraprendendo un'azione legale contro un distretto scolastico, sostenendo che due insegnanti hanno segretamente manipolato la figlia di undici anni facendole credere che fosse un ragazzo transgender.

Mercoledì scorso Jessica Konen ha intentato una causa legale contro il distretto scolastico di Spreckels Union. La donna sostiene che le insegnanti della Buena Vista Middle School Lori Caldeira e Kelly Baraki "hanno piantato un seme" nella testa di sua figlia, che era bisessuale, e l’hanno poi convinta che in realtà era un ragazzo transgender.

Konen afferma anche che Caldeira e Baraki – le insegnanti che gestivano il club per l'uguaglianza "You Be You" della scuola - hanno fornito informazioni a sua figlia su come fasciarsi il seno per impedirne lo sviluppo. Dice che la scuola l'ha tenuta all'oscuro di quello che stava succedendo fino a una riunione del dicembre 2019.

Come se non bastasse in questi giorni è emerso anche che una scuola elementare di Denver, in Colorado, la “Centennial Elementary School”, insegnerà ai suoi studenti della scuola materna e della prima elementare come possono supportare Black Lives Matter, affermare la propria identità queer e transgender e distruggere la famiglia nucleare. Una vera e propria forma di diseducazione ideologica.

Fonte: Feminist Legal Clinic

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info