29/02/2020

FLASH - Promiscuità sessuale e cancro

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista BMJ Sexual & Reproductive Health, le persone che conducono una vita sessualemente promiscua  hanno maggiori possibilità di contrarre il cancro .

"Rispetto alle donne che hanno riferito di aver avuto un solo partner o nessuno, quelle che ne hanno avuti 10 o più hanno il 91% in più di probabilità di contrarre il cancro; gli uomini il 64%, ha riferito la  Reuters riportando i risultati dello studio.

La differenza per i due sessi è data dal fatto che il legame tra alcune infezioni a trasmissione sessuale e il cancro è più forte per le donne, come l'HPV e il cancro cervicale rispetto al cancro del pene.

Lo studio si basava sui dati forniti da 2.537 uomini e 3.185 donne sopra i 50 anni.

Va sottolineato che lo studio mostra "un'associazione", il che non vuol dire che avere più partner sessuali nel corso della vita "causi" direttamente il cancro. C'è anche da dire, però, che spesso uno stile di vita promiscuo sessualmente  va di pari passo con altri comportamenti noti per aumentare il rischio di cancro.

Ricordiamo che non basta usare il preservativo per evitare HPV, herpes genitale, sifilide e pidocchi pubici. E che l'uso del preservativo di solito fornisce quel senso di sicurezza che induce a moltiplicare i comportamenti rischiosi, incidenso così di fatto nell'aumento delle probabilità che si verifichi l'effetto indesiderato.
 
(Nella foto: affresco pompeiano sito nella cd. Casa degli amanti)
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info