24/10/2021

FLASH - Non esiste il "diritto al sesso"

Una Corte d'Appello inglese ha stabilito che non sussiste alcun obbligo per lo Stato di consentire "l'acquisto" di prestazioni sesusali, senza sanzioni penali.
 
Per farla breve, non esiste "diritto al sesso" per disabili mentali.
 
Come sottolinea Julie Bindel nel suo libro The Pimping of Prostitution: Abolishing the Sex Work Myth, per quanto riguarda la questione dei "diritti" di un individuo quando si tratta di prostituzione, vanno considerati i diritti delle donne a non essere soggette a uno sfruttamento degradante e violento. Sono i diritti delle  donne la  priorità. E non esiste - salvo casi rarissimi - secondo la Bindel che ha svolto un'indagine nei bordelli di mezzo mondo, prostituta che non sia costretta a fare quel "mestiere".
 
Fonte: The critic
Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info