14/06/2021

FLASH – Nei programmi TV per bambini c’è stato un aumento del 222% di personaggi e storie LGBT in due anni

Tutti continuano a ripetere che la teoria del Gender è un’invenzione dei gruppi conservatori e che non è in atto nessun tentativo d’imporre l’ideologia delle lobby LGBT nella società e nella scuola. Eppure la semplice osservazione dei fatti e dei dati rende evidente che soprattutto negli ultimi anni queste lobby hanno aumentato enormemente la loro influenza culturale, spesso prendendo di mira le persone più manipolabili: i bambini.

Infatti come riportato in un’analisi del giornale americano Insider, una vera e propria ondata di rappresentazioni gay ha travolto i programmi TV per bambini, con un aumento del 222% di personaggi e storie LGBT solo tra il 2017 e il 2019.

Insider ha fatto il punto sulla TV per bambini e ha scoperto che nell'ultimo decennio, cartoni animati e spettacoli dal vivo rivolti ai bambini sulle principali reti del settore, tra cui Disney, Nickelodeon, Cartoon Network e altri, hanno visto un'esplosione di contenuti gay.

L’analisi dei cartoni animati ha permesso d’identificare ben 259 personaggi gay in cartoni animati e serie TV rivolti ai bambini. La rappresentazione include personaggi di bambini con genitori gay, personaggi transgender o gay e storie di "inclusione" e identità sessuale.

La cultura gay fa parte della programmazione per bambini da molto tempo, osserva Insider, aggiungendo: "Ma nell'ultimo decennio, l'animazione per il piccolo schermo ha subito un notevole cambiamento. La rappresentazione nei cartoni animati per bambini, in particolare, è aumentata in frequenza, sfumature e grado di esplicitezza”.

Nell'ultimo decennio, l'industria dell'intrattenimento si è impegnata in uno sforzo concertato a livello di settore per spingere l'agenda LGBT radicale in tutti i programmi per bambini in collaborazione con il gruppo di attivisti gay GLAAD.

GLAAD ha infatti convinto Hollywood ad aumentare la rappresentazione dell'agenda LGBTQ nella programmazione e moltissime reti e case di produzione, tra cui Nickelodeon, PBS, Cartoon Network e altre, hanno sottoscritto questo sforzo. A questo punto, quasi tutte le serie TV, sia basate sui cartoni animati che live-action, hanno aggiunto personaggi gay in obbedienza a questa agenda.

Fonte: BreitBart

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info