14/09/2022

FLASH – Messico. Le femministe diffusero fake news per far legalizzare l'aborto

Una nota leader femminista ha ammesso in un video che è recentemente diventato virale che i gruppi femministi avevano volutamente gonfiato il numero di donne morte per gli aborti clandestini per spingere il governo a depenalizzare l'aborto in Messico.

Marta Lamas, una delle fondatrici del Gruppo per l'informazione sulla riproduzione elettiva (GIRE) ha confessato candidamente il fatto di aver manipolato i dati: "A quel tempo, ricordo, noi donne dicevamo '100.000 donne sono morte per gli aborti clandestini.' Ma come sappiamo in quel periodo erano morte 100.000 persone per tutte le malattie. Abbiamo gonfiato le cifre".

Il video risale al 25 ottobre 2016, ma è diventato virale negli ultimi giorni dopo che l’organizzazione pro-life “Steps for Life” lo ha condiviso su Instagram.

Come recentemente dimostrato in uno studio scritto dall’accademico Calum Miller, in quasi tutti paesi in cui è stato legalizzato l’aborto i gruppi femministi hanno sempre diffuso fake news proprio sulle morti legate agli aborti clandestini. Si tratta dunque di una strategia di manipolazione mediatica ben precisa.

Fonte: CNA

Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info