17/04/2021

FLASH - Mastercard contro il porno on line

Mastercard richiede la documentazione dell'età e dell'identità di tutti coloro che pagano per accedere ai contenuti dei siti porno.
Le nuove regole sono state aggiunte dope le denunce di cui è stato fatto oggetto Pornhub, per aver pubblicato e fatto scaricare video di vere violenze sessuali praticate su minorenni.
La Mastercard chiede che i siti web pornografici documentino l'età e l'identità di tutti gli attori presenti nei video e  di coloro che caricano il video stesso. Ci deve essere «Un consenso chiaro, inequivocabile e documentato», ha affermato nel post John Verdeschi, vicepresidente senior per il coinvolgimento e le prestazioni dei clienti di Mastercard.
 
La società della carta di credito richiede anche che i reclami presentati da chi chiede la rimozione dei video vengano risolti entro sette giorni lavorativi e a chiunque sia ritratto nei video deve essere consentito di richiedere la rimozione del contenuto.
 
Le banche  dovranno certificare che il venditore di contenuti per adulti dispone di controlli efficaci per monitorare, bloccare e, ove necessario, rimuovere tutti i contenuti illegali.
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info