05/09/2020

FLASH - In Ulster se usi il pronome sbagliato sei licenziato

I dipendenti pubblici dell'Irlanda del Nord rischiano di essere licenziati se non usano i pronomi preferiti dalle persone transgender, perché l'uso intenzionale di un pronome sbagliato è considerato una molestia e  porta a sanzioni disciplinari.
 
La modifica  al manuale del personale della funzione pubblica, concordata con le associazioni Lgbt, senza contraddittorio, è dell'aprile 2019 ma è stata resa pubblica solo il mese scorso.
 
La normativa afferma: «Le persone trans possono descrivere se stesse usando uno o più di un'ampia varietà di termini tra cui (ma non solo) transgender, transessuale, gender-queer, gender-fluid, non binary, gender-variant, crossdresser, genderless , agender, nongender, third gender, two-spirit, bi-gender, trans man, trans woman, trans masculine, trans female and neutrois».
Coloro che si dichiarano transgender dovrebbero anche poter utilizzare i servizi igienici e gli spogliatoi previsti per il sesso opposto.
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info