26/06/2022

FLASH - Il calcio tedesco mette in fuorigioco le donne a favore dei trans

Si parla di una “svolta”, ma si tratta dell’ennesimo sport - e federazione - che cede alle pressioni Lgbt. Stiamo parlando della Federcalcio tedesca (DFB), che ha annunciato che dalla stagione 2022-2023 le persone transgender, intersessuali e non binarie potranno scegliere se giocare in squadre maschili o femminili.

La “novità” verrà integrata nei regolamenti del gioco della DFB, in quello giovanile e in quello del futsal DFB per il calcio amatoriale. Le persone coinvolte sono quelle con la voce di stato civile "diverso" o "non specificato". I calciatori transgender potranno cambiare o rimanere nella squadra in cui hanno giocato in precedenza. La Federcalcio tedesca, inoltre, ha specificato che »quando nell’attività sportiva non ci sono conseguenze sulla salute della persona che sta assumendo farmaci, quella persona può partecipare alla competizione, motivo per cui il nuovo regolamento esclude il doping». Nessun accenno, però, al fatto che fisicamente - e sportivamente - si tratta dell’ennesimo insulto e dell’ennesima discriminazione alle donne, in questo caso alle calciatrici.

Fonte: SkySport

Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info