22/09/2022

FLASH – I Repubblicani attaccano la politica pro-Gender di Biden

Fortunatamente negli USA non tutti accettano la svolta arcobaleno dell’amministrazione Biden. Alcuni legislatori repubblicani stanno infatti accusando il Dipartimento di Stato di portare avanti una forma di "imperialismo pro-Gender radicale", cercando di spingere altre nazioni a "normalizzare e incoraggiare il transgenderismo tra i giovani".

I membri del Comitato repubblicano fanno riferimento a un promemoria che sarebbe stato diffuso dal Segretario di Stato Antony Blinken e che indicava che l'amministrazione Biden potrebbe iniziare a spingere altri paesi ad approvare le "cure di affermazione del genere" giovanili: un eufemismo utilizzato dai media, dagli attivisti e dai democratici per descrivere gli interventi chirurgici transgender, gli ormoni e i bloccanti della pubertà.

Nella loro lettera di denuncia i legislatori non hanno usato mezze parole: "Il Dipartimento di Stato di Biden ha fatto sventolare una bandiera dell'orgoglio gay davanti al Vaticano, ha finanziato l'ateismo e ha promosso la folle ideologia Gender. Hanno quindi seriamente danneggiato la nostra immagine nel mondo per promuovere un'ideologia di estrema sinistra che la maggior parte degli americani rifiuta".

Fonte: The Daily Signal

Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info