19/10/2019

FLASH - Gemellini salvi, nonostante le bugie degli abortisti

Una donna del Tennessee ha dato alla luce due gemelli sani che sono miracolosamente sopravvissuti a un tentativo di aborto chimico.
La donna, recatasi presso la clinica Planned Parenthood quando era incinta di 7 settimane, aveva chiesto se c'era attività cardiaca. Le hanno risposto che no, non si poteva parlare di battito cardiaco, ma solo di "pulsazioni embrionali". Una vera e propria menzogna neolinguesca. Neanche si erano accorti che era incinta di due gemelli (o forse non glielo hanno detto di proposito?). Fatto sta che la donna, quindi, ha preso la RU 486, che però non ha funzionato. Al controllo successivo risultava ancora incinta e a quel punto le hanno detto che i bambini erano due. 
La donna, allora, ha contattato l'Abortion Pill Rescue Network: il dottor Brent Boles l'ha presa in cura e alla fine sono nati a termine due gemellini perfettamente sani.
L'incompetanza del personale della Planned Parenthood - che di solito si traduce in un massacro di  donne che devono essere ricoverate in ospedale ( e qualche volta muoiono) - questa volta è stata provvidenziale!
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info