10/01/2020

FLASH - Filippine, la Corte Suprema nega matrimoni same sex

La Corte Suprema delle Filippine «ha respinto all'unanimità la petizione» che contestava il «Codice di Famiglia del paese», in quanto «definiva il matrimonio come una "unione permanente tra un uomo e una donna"», pur non essendo esplicitamente vietato dalla Costituzione il matrimonio fra persone dello stesso sesso. Per il momento, quindi, la famiglia naturale resta l'unica riconosciuta nelle Filippine. Speriamo che invariato ed esclusivo rimanga tale riconoscimento e che venga garantito a tutti i bambini il diritto ad una mamma ed un papà.

Fonte: Catholic News Agency

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info