15/11/2021

FLASH - Canada: Il suicidio assistito uccide le cure palliative

La legge canadese sull'assistenza medica nel morire (MAiD) ha iniziato a funzionare nel 2016.
 
Secondo un articolo pubblicato sulla rivista Palliative Care scritto da cinque specialisti canadesi, ha avuto un effetto molto negativo sulle cure palliative.
Gli autori hanno intervistato 13 medici e 10 infermieri:
- tutti hanno parlato di un conflitto intrinseco tra la fornitura di cure palliative e l'idoneità al suicidio assistito, perché per poter chiedere di morire i pazienti devono soffrire e quindi devono rimuovere i farmaci palliativi;
- il fatto che esiste il suicidio assistito è interpretato dal paziente come un invito a richiederlo;
- i medici specializzati in cure palliative hanno subito un grosso impatto emotivo  a seguito della esposizione al suicidio assistito;
- la possibilità di suicidio assistito ha complicato il rapporto tra i medici palliativisti e i loro pazienti. Molti confondono le cure palliative con la morte assistita (procurata).
- i palliativisti ritengono che il suicidio assistito sottrare loro finanziamenti e risorse. 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info