14/07/2016

Famiglia, vita e società, “Un Matrimonio”, un progetto

Il pomeriggio del 13 luglio, nel quadro del XV  Corso Estivo di Bioetica “Famiglia, Vita e Società”, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) si è tenuto un incontro con il regista Pupi Avati.

L’occasione è stata propiziata dall’Associazione Non Si Tocca La Famiglia.

Giusi D’Amico, della quale potete leggere qui una appassionata testimonianza sullo svolgimento della manifestazione e sulla capacità di Avati – come uomo e come artista – di trasmettere i valori veri e la speranza, ha da tempo avviato il progetto “Amare le differenze, per un amore che fa la differenza” insieme  con il regista, nelle scuole medie e superiori.

Traendo spunto dal film in sei puntate “Un matrimonio” diretto da Pupi Avati,  che ha già da tempo festeggiato le “nozze d’oro”, il progetto punta alla rivalutazione della famiglia, vera e propria cellula di amore ed inoltre vuole avviare una riflessione culturale sull’istituto matrimoniale. Qui, si può saperne di più sul progetto.

E’ stato quindi premiato l’Istituto Comprensivo Polo 2 Taurisano in Puglia. La D’Amico e Avati hanno consegnato alla dirigente, la dottoressa Maria Assunta Corsini e alla docente Loredana Santoro, un riconoscimento particolare per aver creativamente rinominato il progetto “Nel nome del Padre e della Madre” e aver elaborato una simpaticissima clip video con gli alunni della scuola, dal sapore veramente familiare.

Redazione

Sostieni Pro Vita & Famiglia! Puoi donare con carta di pagamento, Paypal oppure via bonifico o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille! Indica nella dichiarazione dei redditi il Codice fiscale: 94040860226
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info