26/11/2021 di Ufficio Stampa Pro Vita & Famiglia

Eutanasia. PV&F Santa Marinella: «Cinque Stelle vogliono negarci diritto di parola. Nostre affissioni legittime. Eutanasia non è un diritto».

COMUNICATO STAMPA

Eutanasia

Pro Vita & Famiglia: «Cinque Stelle vogliono negarci diritto di parola. Nostre affissioni legittime. Eutanasia non è un diritto».

 

«Forse il Movimento 5 Stelle di Santa Marinella non sa che non esiste una legge sull’eutanasia, che è illegale in Italia. L’eutanasia, dunque non è un diritto!» afferma Massimiliano Baldacci, referente del Circolo cittadino di Pro Vita & Famiglia.

«“Non eliminiamo il sofferente, alleviamo la sofferenza! #StopEutanasia #RestiamoUmani”. Le nostre affissioni, che riportano queste parole, sono state attaccate in modo pretestuoso e falso dal M5S che ci ha accusato di essere lesivi delle libertà individuali e aver affisso immagini violente, chiedendo alle autorità di intervenire. L’unica violenza è quella dell’eutanasia che vuole procurare la morte, andando di fatto a ledere le libertà altrui. In Parlamento si sta discutendo su questi temi ed è nostro diritto esprimere liberamente la nostra opinione e informare i cittadini! Non ci lasceremo imbavagliare da chi vuole imporre il proprio punto di vista come l’unico e il solo corretto», prosegue Baldacci.

I manifesti «che - precisa Baldacci - non violano nessuna legge e rispettano tutte le regole sulle pubbliche affissioni» mostrano una persona visibilmente malata e sofferente con sopra un pugno chiuso pronto a sopprimerla. «Abbiamo fatto vedere – precisa la nota – cosa succederebbe in caso di deriva dell’eutanasia nel nostro Paese. Rischiano di essere uccise come moscerini tantissime persone per le loro sofferenze, per l’età, la solitudine o la depressione. Non possiamo accettarlo – conclude Baldacci – e nelle affissioni proponiamo la nostra soluzione fatta di civiltà e umanità, ovvero “alleviare la sofferenza anziché eliminare il sofferente”».

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info