È “immorale” non abortire i bambini con sindrome di Down

L’ateo Richard Dawkins ha scritto su Twitter che la scelta di non abortire un bambino con sindrome di Down sarebbe “immorale”. Un altro utente di Twitter ha poi chiesto a Dawkins “994 esseri umani con la sindrome di Down deliberatamente uccisi prima della nascita in Inghilterra e Galles nel 2012 sono forse prova di civiltà?” Dawkins ha risposto “sì, è molto civile. Questi sono feti, diagnosticati prima che abbiano sentimenti umani.”  La fredda crudeltà di Dawkins ci ricorda che nel 2004 è stato lanciato dal governo danese un piano che prevede l’accesso gratuito ai test prenatali per l’individuazione della sindrome di Down e che in 25 anni questo piano dovrebbe rendere la Danimarca un paese Down Free”.

“E semplicemente insano e contorto sostenere l’uccisione di bambini con disabilità” ha dichiarato Lila Rose, presidente di Live Action ed ha affermato che “tali commenti ignoranti di Dawkins servono solo a stigmatizzare ulteriormente le persone con sindrome di Down”.

 

Mentre molte persone con sindrome di Down, le loro famiglie ed altri gruppi stanno combattendo le discriminazioni quotidiane contro queste persone, Dawkins chiede il loro assassinio, prima che esse nascano. Molti di loro eccellono nello sport, nel lavoro e tante attività. Un esempio per tutti è Angela Bachiller, recentemente eletta alla posizione di Consigliere Comunale di Valladolid.

Le persone con sindrome di Down sono esseri umani con dignità umana innata che, insieme con tutta l’umanità meritano il nostro rispetto a la nostra protezione.

Redazione

Per approfondire

nel 2004 è stato lanciato dal governo danese un piano che prevede l’accesso gratuito ai test prenatali per l’individuazione della sindrome di Down mettere

Angela Bachiller, recentemente eletta alla posizione di Consigliere Comunale di Valladolid

 

Blu Dental

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info