05/05/2015

Denuncia a Toscani: le registrazioni de La Zanzara sono in mano al PM

A seguito della denuncia presentata da Pro Vita e Giuristi per la Vita  nei confronti di Oliviero Toscani, le registrazioni del programma radiofonico “La Zanzara” del 6 maggio 2014, sono state sequestrate dalla Procura di Milano.

Ora sono in mano al Pubblico Ministero che deciderà, in base a queste, se archiviare il procedimento o rinviare a giudizio.

Le dichiarazioni di Oliviero Toscani, a La Zanzara, nelle quali la Chiesa veniva definita “un club sadomaso” e “la più grande invenzione omosessuale che sia mai esistita, i cui appartenenti si vestono da donna”, mentre Papa Francesco veniva definito un “vecchio banale”Giovanni Paolo II addirittura “un assassino”, avevano dato scandalo tra i radio ascoltatori e noi di ProVita, con i Giuristi per la Vita, avevamo presentato una denuncia per offesa ad una confessione religiosa mediante vilipendio personale (art. 403 Codice Penale) e mediante vilipendio di cose (art. 404 Codice Penale).

Ora tramite i nostri legali ci viene comunicato che tutto il fascicolo, comprese le registrazioni delle gravi dichiarazioni sono in mano al Pubblico Ministero. Auspichiamo una prosecuzione del procedimento mediante rinvio a giudizio, visto che riteniamo gravissime e calunniose le affermazioni del fotografo, nonché prive di fondamento.

Come riportato nel comunicato a firma del presidente di Giuristi per la Vita, Gianfranco Amato, oggi assistiamo ad una pericolosa deriva cristiano-fobica anche nel nostro paese, nella parte del mondo che si considera “civilizzata”. Anche se non rientra esattamente nella nostra mission, ci sembra necessario agire per la tutela dei più deboli, anche in questo caso.

Blu DentalCosì come agiamo in difesa della vita: dei bambini (prima e dopo la nascita, dall’aborto, dal gender e dalla fecondazione artificiale), quindi della famiglia, dei vecchi, dei disabili e dei malati (contro l’eutanasia).

Vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi.

L.T.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info