02/10/2013

Continua la campagna in difesa dell’embrione

L’Associazione Scienza & Vita di Lodi la primavera scorsa ha aderito alla campagna di sensibilizzazione per la raccolta firme a favore dell’iniziativa europea “Uno di Noi” (One of Us) insieme a numerose associazioni e movimenti ecclesiali per chiedere alla Commissione europea di promuovere la tutela del concepito e la ricerca scientifica a favore della vita, della slute pubblica e dello sviluppo, favorendo la tutela degli embrioni umani “perchè l’embrione umano è già uno di noi”. L’obiettivo era raccogliere un milione di firme entro il primo novembre 2013.

A fine agosto il numero raggiunto a livello europeo era di 970mila, di cui 374 mila firme in Italia, si rende però necessario un ulteriore sforzo per garantire il milione certo, nella previsione di un riscontro di anomalie e contestazioni. Per questo il Comitato Italiano ha deciso di alzare la richiesta iniziale a un milione e 200mila firme.

Domenica 22 settembre si è organizzata il Click Day, la giornata nazionale della firma online “Uno di Noi”, il cui bilancio è stato decisamente positivo: raggiunto e superato il milione e 100mila firme! L’Associazione Scienza & Vita nazionale darà un ulteriore contributo alla campagna promuovendo una settimana di incontri e punti di raccolta firme dal 5 al 12 ottobre prossimo su tutto il territorio. Anche noi di Scienza & Vita di Lodi ritorneremo a sensibilizzare i soci e non, affinchè si avverta sempre più il dovere morale di collaborare a costruire e diffondere la nuova cultura della vita.

Intanto comunichiamo che ogni cittadino maggiorenne europeo può aderire all’iniziativa anche attraverso la firma online. E’ la scelta preferibile, in virtù della semplicità e immediata registrazione dell’ adesione.

E’ possibile firmare dal sito del Comitato Europeo italiano www.firmaunodinoi.it oppure sul sito della Commissione europea www.oneofus.eu

L’ embrione è un essere umano fin dalla fecondazione, ciò che sostiene la chiesa è confermato dalla scienza. “E’ già uomo colui che lo sarà“. Lo scienziato finlandese Markus Seppala dice che la vita comincia dal concepimento, tali affermazioni si basano su studi avviati già negli anni ’80 che hanno avuto un’accelerazione negli ultimni tempi grazie alle ricerche sull’origine della fertilità. Si è visto che dai primissimi stadi, quindi subito dopo la fecondazione, l’embrione manifesta funzioni vitali. Si tratta di “messaggi” indirizzati all’endometrio, una sorta di “dialogo” prima dell’impianto. E’ di Angelo Vescovi, noto biologo non credente l’affermazione “lo sviluppo di un essere umano comincia dall’incontro di uno spermatozoo con una cellula uovo, in un processo che prende il nome di fecondazione“.

Conseguentemente la vita prenatale è vita autentica, dal concepimento non c’è vita depotenziata, non c’è alcun salto “ontologico”, una volta che il processo di sviluppo è iniziato non c’è stadio dello stesso che sia più importante dell’altro.

La difesa della vita non è politica, ma presupposto di ogni politica, perchè ogni politica per essere vera deve partire dalla difesa della vita. “Il Vangelo della vita è per tutti... appartiene ad ogni coscienza umana che è attenta e pensosa per le sorti dell’umanità (Evangelium Vitae, n.100).

Let’s give life a chance, per una nuova cultura della vita!

di Giusy Scotti

Festini

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info