22/08/2014

Chip contraccettivo? 600.000 donne pronte all’uso nelle Filippine

Il Dipartimento della Salute filippino (DOH) dichiara di voler utilizzare un impianto sottocutaneo contraccettivo di pianificazione familiare (Family Planning Implant) su 600.000 donne.

L’impianto è un dispositivo contraccettivo di piccolissime dimensioni che viene inserito sotto la pelle del braccio per prevenire la gravidanza inibendo l’ovulazione; verrebbe utilizzato come un nuovo modo di affrontare il problema della crescita demografica nelle Filippine che da poco a superato la soglia dei 100 milioni di abitanti.

“Inibisce l’ovulazione per tre anni, periodo in cui gli ovuli non verranno rilasciati”, ha spiegato il sottosegretario filippino.

In realtà l’impianto è già in uso nelle Filippine da 5 anni ma attualmente costoso, mentre il prodotto che la fondazione Bill e Melinda Gates vogliono proporre ha costi molto ridotti e per questo più a buon mercato, ma soprattutto completamente sovvenzionato dalla stessa fondazione.

Al momento, però, il DOH filippino deve attendere la FDA americana che dovrà attestare se l’impianto è di tipo abortivo, cosa che manderebbe in fumo il progetto per le leggi attuali dello stato asiatico.

Redazione

Fonte: Manila Buletin

Blu Dental

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info