10/09/2022

Chiese scandinave: poliamore benedetto

In diversi paesi scandinavi è in corso il dibattito sul poliamore. I teologi (protestanti) discutono se il matrimonio di gruppo sia conciliabile con la fede cristiana. Dopo la Svezia e la Danimarca ora, anche in Norvegia, i cristiani (luterani) si confrontano sulla questione.
 
I teologi queer vedono questa forma di convivenza come il logico passo successivo dopo l'introduzione del matrimonio tra persone dello stesso sesso.
 
Secondo alcuni la chiesa è chiamata a trasmettere il Vangelo e quindi a rendere tutti - senza esclusioni e discriminazioni - discepoli di Gesù.
 
Secondo altri, però, mentre per il matrimonio gay c'era molta pressione sociale, il poliamore interessa a pochi, quindi il problema non dovrebbe porsi. Anche perché la Chiese deve aiutare le persone a vivere «relazioni fedeli, ordinate e stabili» e quindi il matrimonio deve essere solo per due persone.
 
Da un punto di vista razionale ci pare questa conclusione poco logica. Come si può considerare l'unione di due persone dello stesso sesso " ordinata"? Una volta ammesso il disordine, non consentire la poligamia e il poliamore appare davvero discriminatorio.
 
Che Dio ci aiuti.
 
Fonte: cne.news
Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info