04/07/2022 di Ufficio Stampa Pro Vita & Famiglia

Cannabis. Pro Vita & Famiglia: «Governo schierato, Draghi chiarisca»

Roma, 4 luglio 2022

«Pochi giorni fa Mario Draghi aveva assicurato che il Governo non si sarebbe schierato sulla legalizzazione della cannabis, ma oggi scopriamo che la relazione annuale sulla tossicodipendenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri invita il Parlamento a depenalizzare alcune condotte oggi illecite e addirittura a legalizzare la coltivazione domestica di cannabis, proprio come proposto dal progetto all’esame della Camera. Il Governo si è dunque schierato su un tema politico fortemente divisivo che non rientra in alcun modo tra le ragioni che hanno portato Draghi a Palazzo Chigi, peraltro in un contesto di estrema difficoltà sociale ed economica per le famiglie italiane e di crisi geopolitica internazionale, in cui le priorità sono quindi tutt’altre. Chiediamo la Presidente Draghi di chiarire questa contraddizione assicurando l’impegno del Governo nel contrasto al traffico e al consumo di droghe, che danneggiano specialmente i minori e i soggetti più fragili», così Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia Onlus.

SALVIAMO I GIOVANI DALLA DROGA. NO ALLA LEGGE SULLA CANNABIS LEGALE - FIRMA QUI!

Questo articolo e tutte le attività di Pro Vita & Famiglia Onlus sono possibili solo grazie all'aiuto di chi ha a cuore la Vita, la Famiglia e la sana Educazione dei giovani. Per favore sostieni la nostra missione: fai ora una donazione a Pro Vita & Famiglia Onlus tramite Carta o Paypal oppure con bonifico bancario o bollettino postale. Aiutaci anche con il tuo 5 per mille: nella dichiarazione dei redditi firma e scrivi il codice fiscale 94040860226.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info