23/12/2021 di Luca Volontè

Anche in Canada sbarcano le Culle per la Vita

La prima culla per i neonati abbandonati in Canada è stata installata in una stazione dei pompieri a Strathmore, Alberta. Le culle per la vita sono un punto fermo in molte comunità degli Stati Uniti, promosse dall'organizzazione 'Safe Haven Baby Boxes', mentre in Italia sono promosse da decenni dal 'Movimento per la Vita'.

Questa prima iniziativa canadese si basa sulla stessa idea, fornendo un ambiente sicuro e climatizzato per un genitore che vuole consegnare il suo bambino a cure diverse dalla propria, invece di lasciarlo in ospedale o abbandonarlo alla morte o, peggio ancora, abortirlo. Una volta che un neonato è posto all'interno della culla, un allarme viene attivato e il personale di emergenza recupera immediatamente il bambino.

Il progetto, chiamato 'Hope's Cradle', è stato guidato da Eric Alexander, capitano dei vigili del fuoco di Strathmore. Alexander ha detto che il tragico caso di un neonato trovato morto in un cassonetto la vigilia di Natale a Calgary nel 2017 lo ha spronato ad agire, visto che lui stesso era appena diventato padre nello stesso periodo. Alexander voleva installare una baby box, ma c'era la preoccupazione di sapere se un genitore poteva essere perseguito per aver consegnato un bambino.

"Ho visto una notizia su un'organizzazione no-profit negli Stati Uniti che aveva queste scatole per bambini 'Safe Haven', così li ho contattati e ho scoperto che ci sono molte differenze legali tra gli Stati Uniti e il Canada, per quanto riguarda le leggi sull'abbandono di un neonato. Non era così semplice applicare lo stesso progetto e lavorarci qui in Canada, quindi abbiamo dovuto crearne uno nostro che si adattasse al sistema di leggi canadesi".

Il progetto canadese prevede di accogliere il bambino, ma include la clausola che finché non ci sono segni di negligenza o abuso, la madre non sarà accusata di violenze o abbandono. "Vogliamo assicurarci che le madri in attesa sappiano che il loro anonimato sarà protetto e non sarà violato in nessuna circostanza, a condizione che il bambino sia consegnato senza segni di negligenza o abuso".

In Canada non ci sono leggi sulle culle della vita anche se l'abbandono dei bambini è un problema molto significativo, soprattutto nelle zone rurali. Nella maggior parte del Canada, tuttavia, abbandonare un bambino in modo sicuro e legale non è un'opzione. Non ci sono leggi di "rifugio sicuro" come quelle negli Stati Uniti che permettono ai genitori di "consegnare in sicurezza" il loro bambino in una stazione di polizia, un ospedale o una stazione dei pompieri. Alexander ha lavorato con un'organizzazione di beneficenza chiamata 'Gems for Gems' per finanziare e installare quella che spera sia solo la prima di molte culle della vita canadesi. Ci sono almeno due "Angel Cradles" affiliate agli ospedali, a Edmonton, in Alberta, dove i genitori possono anche consegnare anonimamente i loro neonati senza sanzioni sin dalla nascita.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info