30/06/2021 di Redazione

Aborto: quello che non ti hanno mai mostrato

+++ ATTENZIONE L'ARTICOLO CONTIENE IMMAGINI FORTI NON ADATTE A PERSONE PARTICOLARMENTE IMPRESSIONABILI O SENSIBILI +++




Un titolo ambizioso che potrebbe racchiudere intere biblioteche. Abbiamo voluto, al contrario, renderne la comprensione il più semplice possibile, certi come siamo che la verità non possa essere celata dietro a troppe parole.

L’evidenza dei fatti deve essere libera di raggiungere più persone possibili, in modo diretto. Anzi, quei dati oggettivi devono diventare un pugno nello stomaco: per questo abbiamo voluto presentare la vita nel modo più diretto possibile contrapponendola alla sua più prematura morte.

Una volta vista la verità, la libertà di scelta avrà un altro valore.

 

VITA NASCENTE

Eccolo. Non è ideologia. E’ qui: un embrione che diviene bambino. Non è solo “una vita”, è una persona perché della persona ha già il patrimonio cromosomico e genetico, unico, esclusivo ed irripetibile. In potenza riassume tutto ciò che sarà in atto. Il segreto della vita è la meraviglia di trovare da subito, dal concepimento, in una stupefacente relazione con la madre, ciò che noi saremo.

 

 

ABORTO

Ci presentano l’aborto alla stregua di un’operazione come le altre, di ordinaria amministrazione, come togliere un anomalo grumo di cellule, un piccolo parassita dal corpo di una donna. Purtroppo la verità è ben diversa. È semplice da comprendere, basta guardare: quel corpicino è una persona, ha un cuore che batte dal 18° giorno, sente la voce della mamma e prova un profondissimo dolore quando un oggetto esterno pone fine alla sua esistenza, sia esso un tubo aspirante che lo lacera, un cucchiaino affilato che lo tagliuzza od una sostanza chimica che lo avvelena.

 

Bambino alla sesta settimana di gravidanza

 

8 Settimane

 

8 Settimane

 

10 Settimane

 

10 Settimane

 

10 Settimane

 

11 Settimane

 

24 Settimane

 

26 Settimane

 

PIACCIA O NON PIACCIA, QUESTA E’ LA VERITA’ SULL’ABORTO

Siamo di fronte a continui depistaggi, la congiura del silenzio che si fa grande menzogna. Abbiamo il dovere di chiamare le cose con il loro nome: soprattutto quando il caos viene indotto scientemente, le definizioni sono necessarie per non cadere nella speculazione sul nulla. Il fatto che dal concepimento vi sia una nuova vita che cresce è la scienza a dirlo, dati oggettivi a suffragarlo. Eliminare questo elemento significa fare il gioco di chi vuole occultare la realtà sull’aborto.

Distogliere lo sguardo da queste immagini e dal filmato, seppur umanamente comprensibile per un innato senso di pietas, ci lascerebbe privi della più potente arma che abbiamo a disposizione: la Verità. Semplice, molto cruda, ma reale.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info