18/01/2020

FLASH - Studente pro famiglia trovato morto: era gay, ma non era "Lgbt"

Il ventunenne Wilson Gavin era un devoto cattolico, non si sarebbe mai suicidato, secondo i suoi amici, come invece scrivono i giornali australiani. 
La morte di Wilson è comunque avvenuta poco dopo che, in un video virale on line, appariva insieme ad altri studenti universitari che protestava in una biblioteca pubblica del Queensland dove dei Drag queen erano stati invitati a leggere fiabe ai bambini.  
Aveva già fatto notizia, in Australia, quando a 19 anni, aveva parlato a una manifestazione per protestare contro il "matrimonio" gay.  In un'intervista disse: «Mi odiano perché sono un conservatore e mi odiano ancor di più perché sono gay, ma vivo in castità».  
Wilson e i suoi amici avevano a cuore la protezione dei bambini dalla sessualizzazione precoce e dall'indottrinamento gender. Sui social era oggetto continuo di minacce e di violenze inaudite.
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info