22/02/2020

FLASH - UK: se il medico ti percepisce omofobo non ti cura

In base alle nuove norme che verranno applicate da aprile, il personale medico del servizio sanitario pubblico del Regno Unito potrà negare le cure ai pazienti  che percepiscano omofobi, sessisti o razzisti, secondo  Sky News . 

Il personale medico è già autorizzato a rifiutarsi di curare i pazienti  che si mostrano - genericamente - aggressivi verbalmente o fisicamente violenti nei loro confronti.

La Catholic News Agency (CNA) riferisce che ha chiesto al SSN di “chiarire come un paziente può essere percepito razzista o omofobo e se si potrebbe negare l'assistenza a causa delle  credenze religiose: per esempio un prete cattolico o un imam può essere escluso dall'assistenza medica a causa della sua opposizione  al matrimonio omosessuale e all'attività omosessuale?

Un portavoce del SSN ha detto he le convinzioni personali di una persona  sono del tutto irrilevanti per questa politica: le cure possono essere rifiutate solo se il paziente usa atteggiamento  discriminatorio nei confronti di  un membro dello staff che lo ha i cura in quel momento. Ma questa è solo un'interpretazione.

Il partito scozzese Family Party ha commentato su Facebook : «Verbalmente aggressivo o fisicamente violento" va bene [per la tutela del personale sanitario], ma perché si insiste  nel rendere i commenti "omofobi, sessisti e razzisti" un caso speciale? Ci opponiamo all'idea di una gerarchia tra le vittime: tutti dovrebbe avere la stessa protezione dalla legge». 

Insomma, la legge è uguale per tutti ma - per parafrasare Orwell - "alcuni sono più uguali degli altri".

 
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info