19/10/2019

FLASH-Bambini trans e rischi collaterali: una madre fa causa alla clinica

Secondo quanto  riportato dal  Times, la clinica Tavistock di Leeds, in Inghilterra, pioniera nell'illudere la gente che si possa "cambiare" sesso fin dall'età propuberale (con i soliti bloccanti della pubertà, tipo triptorelina), è stata citata in giudizio da una madre.
La donna accusa la Tavistock di promuove i suoi trattamenti presentando un quadro «impreciso e potenzialmente fuorviante» dell'impatto dei bloccanti della pubertà. Il figlio, di 15 anni, ne sta pagando le conseguenze.  Sue Evans, un' infermiera che ha lavorato presso la clinica dal 2003 al 2007 ha detto al  Times che la Tavistock raccomandava i trattamenti ormonali con rapidità inquietante, nonostante rischi collaterali come l'infertilità e incapacità di raggiungere l'orgasmo. 
Anche il consenso informato prestato dai minori è ridicolo: perché i minori non sono ingrado di soppesare le conseguenze di ciò che stanno per far sperimentare sul loro corpo e perché l'informazione sui rischi annessi alle procedure è inprecisa e incompleta. 
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info