26/12/2014

Transgender: quando “l’uomo” resta incinta

Diversi articoli, in diverse riviste scientifiche, si stanno ponendo il problema dei transgender che desiderano avere figli e di coloro che effettivamente ne hanno.

Da BioEdge  apprendiamo che alcuni anni fa, questi casi di “uomini in stato di gravidanza” erano abbastanza rari.

Anche perché, se una donna trova il suo corpo, il suo sesso, il suo genere tanto “sbagliato” da voler diventare uomo, e si sottopone a cure costose, lunghe, laboriose e dolorose per ottenere il cambiamento di sesso, non dovrebbe passarle neanche per l’anticamera del cervello di voler restare incinta e di voler partorire un figlio (sia pure con il parto cesareo).

E invece di mostri come i coniugi Bowser, pare ce ne siano molti più di quanti immaginiamo. Addirittura, i ricercatori hanno rilevato una percentuale significativa di “uomini” (ex donne) che restano incinta contro la loro volontà e devono affrontare il problema della gravidanza non pianificata e della contraccezione. 

Fermate il mondo: voglio scendere!

Redazione

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info