02/10/2021 di Luca Volontè

Stati DISuniti d’America. Il Governo vuole scardinare tutte le leggi pro Life

Il 24 settembre scorso la maggioranza Democratica della Camera dei Rappresentanti USA ha approvato una legge federale che, se approvata anche dal Senato, legalizzerebbe l’aborto libero e sino al nono mese su tutto il territorio degli Stati Uniti, rendendo inutili le legislazioni dei singoli stati.

Una vendetta politica sulla pelle dei nascituri, dopo l’entrata in vigore delle leggi pro life del Texas. A questa decisione dei Democratici ha reagito con fermezza la Conferenza dei Vescovi Cattolici (USCCB) con una nota del Presidente della Commissione per la Vita, l’Arcivescovo Joseph F. Naumann. Nella nota ufficiale, a nome della intera Conferenza Episcopale, si dice : “Questo disegno di legge dal nome ingannevole è il disegno di legge a favore dell'aborto più estremo che la nostra nazione abbia mai visto. H.R. 3755 non riguarda la salute delle donne, ma solo l'eliminazione di tutte le protezioni per i bambini non ancora nati. Se venisse approvata definitivamente, la legge porterebbe alla distruzione deliberata di milioni di vite, lasciando innumerevoli donne con cicatrici fisiche, emotive e spirituali. Questo disegno di legge presuppone che l'aborto possa essere l'unica, o la migliore, soluzione a una gravidanza difficile. H.R. 3755 è costruito su una narrativa falsa e disperata che distrugge completamente le donne. Trattando l'aborto come l'equivalente morale della rimozione di un'appendice, questa proposta è radicalmente in contrasto con il pubblico americano. Come nazione costruita sul riconoscimento che ogni essere umano è dotato dal suo Creatore dei diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità, questo disegno di legge è una completa ingiustizia. Il Congresso dovrebbe abbracciare una politica pubblica che rispetti i diritti delle madri, dei loro figli e le coscienze di tutti gli americani, non promuovere una politica radicale di aborto su richiesta fino alla nascita che è completamente in contrasto con i principi su cui si regge il nostro Paese".

La Chiesa cattolica degli USA, inoltre, celebra per tutto il ‘Mese di Ottobre’ il ‘Mese del rispetto della vita umana’, e sarà una grandissima occasione ed opportunità per mettere in guardia tutti sull’attentato alla vita umana che, ancora una volta, i ‘cattolici democratici’ Biden e Pelosi vogliono imporre a tutti i cittadini americani.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info