18/03/2018

Papa Francesco: “Aborto ed eutanasia? This is Sparta!”

Aborto, eutanasia, e la cultura della morte che li sottendono riportano la nostra civiltà  indietro di secoli. ai tempi del Monte Taigeto o della Rupe Tarpea. Lo dice anche il Papa nel corso della visita sui luogi di Pader Pio.

All’Ospedale “Casa sollievo della sofferenza” di San Giovanni Rotondo, il Papa ha ammonito i “i profeti di morte di ogni tempo, anche di oggi, che scartano la gente: i bambini e gli anziani”, un riferimento neanche troppo velato a due fra i peggiori disvalori che la società moderna e le relative istituzioni politiche stanno propinando: l’aborto e l’eutanasia. Crimini tanto più gravi perché perpetrati ai danni di soggetti deboli e indifesi, i “prediletti di Dio”.

Ancora più chiaro e diretto uno dei tanti aneddoti che questo Papa usa raccontare per rendere accessibile e immediato qualunque messaggio:
Da bambino a scuola ci insegnavano la storia degli spartani. A me sempre ha colpito quello che ci diceva la maestra, che quando nascevano bambini o bambine con malformazioni li portavano alla cima del monte e li buttavano giù perché non ci fossero questi piccoli. Noi bambini dicevamo: ‘Ma quanta crudeltà’. Fratelli e sorelle, noi facciamo lo stesso, con più crudeltà, con più scienza. Quello che non serve, quello che non produce va scartato. Questa è la cultura dello scarto: i piccoli non sono voluti oggi e per questo Gesù è lasciato da parte”. Il riferimento all’aborto selettivo, eugenetico, (il cosiddetto “aborto terapeutico”) è lampante e significativo.

Spesso mi capita di pensare alla fantascienza come un modo per valutare situazioni a noi vicine in contesti molto lontani, quelli fantascientifici appunto, il che consente di mantenere una dose di obiettività che altrimenti non si avrebbe (e che di fatto non si ha). La storia può avere un ruolo simile, con il vantaggio che spesso abbiamo già elaborato una valutazione, negativa, dei nostri avi in comportamenti che non siamo stati in grado di riconoscere, seppur in altre forme, nella nostra vita quotidiana. Come nel caso di Sparta.

Insomma, per una volta il passato sembra giudicare il presente. E non ne usciamo promossi.

Giuseppe Fortuna

Fonte:  Avvenire

 


FIRMA ANCHE TU

Per la salute delle donne:

per un’informazione veritiera sulle conseguenze fisiche e psichiche dell’ aborto 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info