Omofobia (e altro): un monaco scozzese arrestato per dei volantini

Un monaco scozzese è stato arrestato per la nona volta, per la distribuzione di volantini in cui si critica l’omosessualità, la fornicazione, la contraccezione, l’eutanasia, l’aborto, e il divorzio: non solo omofobia, quindi.

Fratel Damon Jonah Kelly, della congregazione degli Eremiti Neri di Glasgow, è stato arrestato dalla polizia di Cambridgeshire l’ 8 dicembre scorso con l’accusa di aver commesso un “reato contro l’ordine pubblico”.

Ecco alcuni esempi di volantini  sovversivi dell’ordine pubblico.

Quello dal titolo “Omosessualità” afferma che Dio creò l’uomo e la donna per la loro complementarità e per la procreazione dei figli, e che quindi l’attività sessuale al di fuori del matrimonio di un uomo e una donna è  peccato, è immorale. Attraverso la lussuria il Diavolo tenta uomo e lo porta all’impurità, all’eccesso e alla perversione.

fr damon

Il volantino afferma poi che l’omosessualità è una tentazione pericolosa, e non un “orientamento” sano,  è in molti casi un problema psicologico, ma è diventato un totem sacro, intangibile,  che appartiene alla cultura della morte. Se si accetta moralmente la pratica dell’omosessualità, ogni forma di deviazione sessuale, perversione e sperimentazione sarà accettabile, a cominciare dal progressivo abbassamento dell’età del consenso per avere rapporti, e quindi  la pedofilia.

Il volantino prosegue dicendo che chi si trova a disagio nella sua condizione di omosessuale, può uscirne e guarirne. Le persone omosessuali, comunque, non devono essere perseguitate. Ma le inclinazioni omosessuali non devono essere incoraggiate.

Con il titolo “Le opere delle tenebre” si dice che l’uccisione deliberata del bambino nel grembo materno è infanticidio, è omicidio. Il divorzio semina dolore e terrore nella società e conduce alla ‘famiglia monoparentale’, che è un grande male per le persone e per la tutta la comunità civile. E la fornicazione, la contraccezione, la fecondazione assistita, la pornografia, il transgenderismo, l’eutanasia, e l’ateismo sono descritti come gravi problemi sociali.

C’è poi una conclusione ben augurante, perché il Natale è l'”invasione” dell’amore di Dio nel mondo che vince tutto questo male.

Questo, in Scozia, turba l’ordine pubblico, come i black block, per intenderci.

Io oggi vado a vegliare con le Sentinelle. Anche a me piace turbare l’ordine pubblico.

Francesca Romana Poleggi

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info