06/06/2021 di Luca Volontè

Nonostante la bocciatura della legge trans in Spagna i socialisti la impongono nelle Canarie

Ad un anno dalla proposta di legge trans del Partito Podemos, con il voto di astensione dello scorso 18 maggio dei Socialisti e il voto contrario di VOX e dei Popolari,  la calendarizzazione della ‘Legge Trans’ è stata rinviata sine die e sarà ben difficile venga discussa o approvata in questo 2021.

Tale legge prevedeva, tra le altre cose, follie come il ‘cambio sesso senza consenso dei genitori’ anche per i minorenni, sanzioni ai genitori che vi si opponevano, cambio di stato civile senza parere medico. Insomma il peggio del peggio delle legislazioni trans del pianeta. Val solo la pena di ricordare che, contro la legge si schierarono non solo le associazioni di genitori, le chiese, le scuole, i partiti politici ma anche tutte le femministe storiche del paese iberico.

Buone notizie, dunque, ma in realtà c’è un avamposto dove questa legge e la relativa proposta ha retto. Apochi giorni dalla sconfitta cocente, infatti, Podemos con la complicità dei Socialisti e anche con il voto del PP, è riuscita ad imporre una norma simile nella forma ma limitata nella sua efficacia, nella Regione delle Canarie.

A fine maggio, infatti, le Canarie hanno approvato a maggioranza assoluta, anche con il voto favorevole del PP, una legge sull'uguaglianza sociale e la non discriminazione per motivi di identità di genere, espressione di genere e caratteristiche sessuali. È una norma che espande i diritti delle persone trans. La nuova legge va verso l'autodeterminazione di genere norma, per le persone trans, l’assenza di bisogno di relazioni psicologiche per dimostrare la loro identità.

Marcos Ventura, portavoce dei 14 collettivi LGBTI che hanno promosso la iniziativa ha parlato di  "una giornata storica per le persone trans e intersessuali ma per le Isole Canarie". Per il portavoce dei collettivi LGTBI+ e trans è la legge più avanzata in Spagna e tra l’altro riconosce le persone non binarie. Una rivincita della lobby LGBTI, ma anche una sconfitta per la realtà naturale e biologica.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info