08/09/2021

La priorità della politica? La Cannabis in casa

Incredibile ma vero. Le priorità della Commissione Giustizia alla Camera sono quelle di dare il via libera allo sdoganamento delle droghe legge in particolare della Cannabis. Come annunciato dal presidente della commissione Giustizia della Camera e deputato M5s, Mario Perantoni, "è stato votato il testo base sulla cannabis che depenalizza la coltivazione di non oltre quattro piante 'femmine'".

"Un'apertura azzardata - il commento del sottosegretario all'istruzione Sasso - che sottintende la volontà di sdoganare un antiproibizionismo di cui non si sente certo il bisogno. Spiace - ha affermato - soprattutto che sia stato usato come grimaldello una questione delicata come i malati che si sottopongono a terapie specifiche". Dello stesso parere il suo leader, Matteo Salvini, che ha dichiarato che "se queste sono le priorità di Pd e Movimento 5 Stelle al governo, l'Italia ha un problema".

Una peculiarità, quello della depenalizzazione della Cannabis se coltivata in casa, che sembra quasi rendere vane altre novità del testo in esame. Il disegno di legge, infatti, diminuisce le sanzioni per i fatti di lieve entità, anche se poi aumenta da sei a dieci anni le pene per i reati connessi a traffico, spaccio e detenzione ai fini di spaccio della cannabis.

 

Fonte: TgCom

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info