07/04/2017

La Buona Notizia #693 – In Croazia aumentano i giovani pro-life

La Buona Notizia di oggi viene dalla Croazia. Come in altri Paesi dell’Est Europa, per decenni sotto il tallone comunista, anche la Croazia è in prima linea nella difesa del diritto alla vita.

E infatti, nonostante recentemente la Corte Costituzionale abbia confermato la costituzionalità dell’aborto, aumenta il numero di giovani (quindi le nuove generazioni, che formeranno il Paese del prossimo futuro) che militano attivamente contro l’aborto.

Ante Calijkusic, il principale organizzatore dell’iniziativa “40 Giorni per la Vita” in Croazia, racconta che alle manifestazioni partecipano sempre più ragazzi e ragazze, restando a pregare davanti agli ospedali dove si praticano gli aborti ore ed ore. Ad accompagnarli a volte c’è stato pure qualche vescovo, che evidentemente non ha ritenuto il volto di questi giovani ‘inespressivo’ come qualche collega italiano.

Calijkusic ed altri organizzatori hanno pubblicato anche un album di canzoni e preghiere dedicato alla vita nascente e stanno lavorando a un documentario rivolto alle donne pentite di aver abortito, per aiutarle a guarire e consolare quella ferita che si sono auto-inferte e che porteranno tutta la vita.

Purtroppo però pure in Croazia i mass media diffondo false notizie (“fake news“) sia sull’aborto, sia sugli attivisti pro-life. I poteri forti dipingono questi ultimi come fondamentalisti e vogliono che alla gente si nasconda la vera realtà dell’aborto, ovvero il suo essere un atroce omicidio di bambini indifesi e innocenti. Il tutto in nome del progresso e dei ‘diritti’ delle donne.

Fortunatamente però i responsabili e sostenitori di “40 Giorni per la Vita” non si lasciano intimidire e non retrocedono, ma anzi moltiplicano i loro sforzi, tanto da collaborare anche con altri Paesi come la Slovenia e la Bosnia-Erzegovina. E non solo. Una massiccia delegazione croata sarà presente anche a Roma, alla Marcia per la Vita del prossimo 20 maggio.

Redazione

Fonte: LifeSiteNews


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza... la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info