27/04/2017

La Buona Notizia #676 : Gideon batte ogni statistica

Gideon è una Buona Notizia. Gli è stata data una possibilità di vita perché sua madre ha respinto l’ aborto: adesso Gideon continua a sfidare tutti calcoli delle probabilità tremendi che gli hanno prospettato, e continua a vincere!

Heather Hobbs a 24 settimane di gestazione vede nell’ecografia del suo bambino, Gideon,  un grande buco nero  all’interno dell’addome.

C’era un alto rischio di infezione sia per lei che per il suo bambino, se quella grossa vescica nera si fosse rotta... Le è stato consigliato fortemente abortire. Ma lei ha rifiutato.

Un altro fatto che aumentava le possibilità dell’esito infausto della gravidanza è stata la nascita molto prematura di Gideon, a 28 settimane. I medici che l’hanno operato all’addome non credevano che potesse sopravvivere. Non solo: subito dopo l’intervento chirurgico gli è venuta una polmonite, quindi non c’era davvero più niente da sperare. E invece Gideon ha tenacemente continuato a vivere.

Ora, a 15 mesi di età, è sopravvissuto a nove interventi chirurgici e innumerevoli infezioni alle vie respiratorie.  Ancora i medici non sono in grado di fare una diagnosi precisa su ciò che ha, ma devono constatare che il bambino vive contro ogni logica scientifica e statistica!

«Gideon  è un incredibile, dolce e bel bambino: non posso pensare di perderlo... Ha rafforzato la mia famiglia...» ha detto la mamma, che ha altri 3 bambini. E spera che altre madri cui viene prospettato l’aborto “perché non ci sono probabilità di...” imparino da Gideon che la vita va ben oltre il calcolo delle probabilità.

A domani, con un’altra Buona Notizia!

Redazione

Fonte: LifeNews


Segnalate alla nostra Redazione (qui i contatti) la vostra Buona Notizia! Può essere un articolo ripreso dal web o una vostra testimonianza... la condivideremo con tutti i Lettori!


AGISCI ANCHE TU! FIRMA LE NOSTRE PETIZIONI

NO all’eutanasia! NO alle DAT!

#chiudeteUNAR

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info