07/07/2020 di Luca Scalise

Iowa, piccoli passi pro-life: più tempo e più informazioni alle donne prima di abortire

Dicono che l’aborto sia una scelta libera delle donne. Molti casi, però, lo smentiscono: pensiamo alle tante donne che vengono costrette ad abortire dai propri datori di lavoro, dai propri compagni, da persone a loro vicine, alle donne che subiscono minacce, alle donne abbandonate o a quelle che abortiscono perché non ricevono aiuti economici o psicologici sufficienti. Si tratta sempre di situazioni di grandissima sofferenza che portano le donne (cui va il massimo del nostro rispetto) a questa tragica scelta. 

L’aborto viene presentato come una soluzione rapida e indolore ad un problema, mentre non è una soluzione - perché non rimuove le cause drammatiche che portano ad essa-, non è rapida e indolore – perché espone le donne a gravi rischi per la loro salute fisica e psichica, anche a lungo termine – e il bambino non è un problema: è una persona.

È, dunque, importante aiutare le donne ed offrire loro valide alternative. Qualche passo in questa direzione si sta muovendo negli Stati Uniti: «Il governatore dello Iowa, Kim Reynolds, ha firmato lunedì una legge pro vita per dare alle donne il tempo di riflettere e considerare le informazionisui loro bambini non nati prima di sottoporsi a un aborto», leggiamo su Life News. Un’opportunità per riflettere bene prima di optare per l’aborto.

«La nuova legge garantisce che le strutture per l'aborto offrano alle donne l'opportunità di vedere i loro bambini non ancora nati in un'ecografia e di sentire il battito cardiaco del loro bambino almeno 24 ore prima dell'aborto. Inoltre, lo Iowa richiede che le strutture abortiste forniscano alle donne informazioni sui rischi  dell’abortoe sulle alternative disponibili per poter tenere con sé il bambino o darlo in adozione» e una conferma scritta che tutte queste informazioni siano state fornite.

Perché non c’è libertà senza reale informazione e le donne meritano di non essere prese in giro su temi così importanti. 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info