28/12/2021

Il pianto di Rachele

Siamo onorati di ospitare ancora una volta i versi che scrive un amico, un pro vita davvero d’eccezione: Silvio Ghielmi, che è  stato uno dei padri fondatori del Movimento per la Vita italiano, nel 1978.

Classe 1926,  Silvio Ghielmi è il meno giovane di una famiglia numerosa (85 membri). Laureato in chimica a Milano, Master alla Harvard Business School, lunga esperienza in produzione materie plastiche. Già cofondatore e Presidente di Mani tese, insieme a Francesco Migliori, Mario Paolo Rocchi e Giuseppe Garrone, nel 1994 ha dato avvio al Progetto Gemma, la nota “adozione prenatale a distanza” per sottrarre alla pratica di aborto una mamma incinta in difficoltà (i denari vengono dati in modo  specifico alla mamma: non è una generica questua). Diffonde queste meditazioni in versi come strumento di legame per chi resiste in difesa di Verità e Vita.

Ogni mese cura una rubrica  di poesie per la vita sulla nostra rivista  Notizie ProVita & Famiglia

 

IL PIANTO DI RACHELE

 

Andarono a Betlemme

per via di quell’Editto

e vennero quei Magi

con oro, argento e gemme.

 

Ma un capo dei malvagi

che si chiamava Erode,

fu preso dal sospetto

di svincolo e di frode

 

ed ordinò(immanente!)

la caccia all’innocente

e rese necessaria

la fuga per l’Egitto.

 

Ora i moderni Erodi

con loro servi-prodi

in opere malvage

con finto latte e miele,

ma con vicende amare,

 

continuano la strage

intenti a silenziare

il pianto di Rachele.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info