30/10/2020

Gli asilo nido convenzionati a Roma rischiano, ma forse il Comune corre ai ripari

Per l’ennesima volta – come Pro Vita & Famiglia ha denunciato con la sua petizione online - Roma Capitale sta mettendo in serio pericolo l’offerta alle famiglie dei servizi educativi in convenzione per bambini da 0 a 3 anni. Nonostante infatti gli asili nido convenzionati stiano svolgendo in maniera esemplare il servizio alle famiglie da settembre, ad oggi Roma Capitale non ha ancora firmato nessun contratto di convenzione, causando di fatto grave perdite economiche alle strutture e rendendo insostenibile la gestione dei servizi educativi forniti ai nostri figli.

Proprio in queste ore, però, sembra essersi aperto uno spiraglio di luce e la stessa Roma Capitale ha affermato, come riporta RomaToday, che “Entro questa settimana si procederà all'invio delle convenzioni da firmare". "Roma Capitale – ha rassicurato l’assessore a Sociale e Scuola Veronica Mammì - ribadisce il massimo impegno per i nidi in convenzione".

Una speranza, ma il condizionale è d’obbligo perché nonostante le dichiarazioni la firma non è ancora arrivata e fino a quel momento nessuno – tantomeno asili e genitori – si sentiranno al sicuro.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info